Progetto: “Casa di Sara e Abramo”

Progetto: “Casa di Sara e Abramo”

Dare risposta ai bisogni primari dei senza fissa dimora della città. Questo l’obiettivo della “Casa di Sara e Abramo” una struttura voluta dall’Arcidiocesi di Siracusa per i senza tetto della città, sia cittadini siracusani che extracomunitari. Dal gennaio del 2011 la struttura si occupa di accogliere quanti sono rimasti senza una casa e cercano ospitalità. Essa nasce come risposta all’appello della Protezione civile nazionale per l’emergenza freddo di metà dicembre e realizzata grazie alla collaborazione tra l’Arcidiocesi, la Protezione civile comunale, associazioni e singoli volontari.

A gestire la casa è l’associazione “Amici della Casa di Sara e Abramo” nata dal lavoro di volontari provenienti da varie associazioni ecclesiali e del terzo settore di Siracusa. La struttura si trova in via Monte Renna, 25 a Siracusa. Il progetto è quindi finalizzato a dare ospitalità a quanti, per motivi diversi, si trovano ad aver perso abitazione e legami familiari.

Per farli uscire da questa marginalità vengono ospitati nella struttura, che oltre a essere un punto di ricovero, di riparo, diventa una vera casa dove ognuno può riacquistare la propria dignità di persona nonostante la sofferenza.

Con la Fondazione di Comunità Val di Noto e la modalità della policy permanente, la struttura continuerà le sue attività di accoglienza, come un “albergo sociale”, ma anche per realizzare un‘accoglienza di lungo periodo, nella forma di una “casa famiglia” accompagnata da un percorso di reinserimento sociale per ciascun ospite.